L’associazione/A associação

L’Associazione dei Ricercatori Italiani in Brasile (ARIB) nasce da un’idea del Dr. Roberto Bruno, addetto scientifico dell’Ambasciata Italiana a Brasília, nel Giugno 2016, e da un’iniziativa di un gruppo di ricercatori italiani residenti in Brasile.

L’ARIB è una associazione senza fini di lucro, aperta a tutti i ricercatori italiani con interessi in Brasile e ai ricercatori brasiliani con esperienze significative in Italia. Le  finalità dell’associazione sono le seguenti:

  1. Costituire una rete di relazioni tra i ricercatori italiani che lavorano o hanno lavorato in Brasile
  2. Divulgare e supportare il lavoro svolto dai ricercatori italiani in Brasile
  3. Stimolare e garantire maggiori relazioni tra gli associati, così come con le istituzioni brasiliane e internazionali
  4. Promuovere la collaborazione professionale tra università, centri di ricerca, aziende, fondazioni e altre istituzioni scientifiche italiane e brasiliane
  5. Promuovere il flusso bidirezionale di studenti e ricercatori tra Italia e Brasile attraverso:
    1. diffusione di informazioni riguardo borse e finanziamenti per programmi di scambio
    2. supporto ai ricercatori italiani già attivi in Brasile o che vogliono trasferirsi in Brasile, in termini di informazioni sulle carriere professionali
    3. promozione dello scambio di buone pratiche di ricerca e innovazione tra Italia   e Brasile
  6. Promuovere e organizzare corsi, congressi, seminari, mostre e altri eventi di simile natura, di interesse dei suoi soci
  7. Promuovere collaborazioni e alleanze dei soci con entità pubbliche o private, nazionali e stranieri, con l’obiettivo di contribuire alla ricerca, la divulgazione e l’aggiornamento delle conoscenze tecniche e scientifiche, innovazione e modernizzazione dell’infrastruttura tecnologica brasiliana
  8. Interagire e relazionarsi con altre entità simili

I soci sono divisi in tre classi, in conformità con la classificazione del Consiglio Europeo della Ricerca:

  1. Scienze sociali e umanistiche
  2. Scienze della vita
  3. Scienze fisiche e ingegneria

Lo statuto dell’associazione può essere scaricato qui.